×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 54

Concerto unpuggled per voce e orchestra

by

Magenta, 5 maggio 2015 - Serata dedicata alla Canzone d’autore quella in programma sabato 9 maggio al teatro cittadino alle ore 21, con uno spettacolo dal titolo Pensieri e parole “Vedi alla voce: Libertà”, secondo appuntamento del progetto “canzone d’autore” avviato lo scorso anno dall’associazione culturale Totem. Dopo aver scandagliato il tema dell’Amore, con questo nuovo spettacolo il viaggio nel dizionario dei sentimenti ci propone suggestioni sotto forma di parole, immagini e musica su uno dei valori a cui l’uomo anela da sempre: la libertà. La nuova produzione vedrà esibirsi sul palco le giovani voci soliste di Arianna Meda, Federica Mora e Max Fornaroli, con la partecipazione di Manuela Bona. Ad accompagnare i cantanti l’Orchestra Giovanile Totem ed una band di musicisti professionisti (Alessandro Giampieri, Efrem Bonfiglio, Gioele Bonfiglio, Fabio Gangi, Lorenzo di Saverio) dirette dal maestro Daniele Parziani, volto noto del panorama musicale italiano per le sue partecipazioni al festival di Sanremo e amico collaboratore di Totem.

Sulla scena, gli attori Paola Ornati e Lorenzo De Ciechi ci guideranno attraverso riflessioni e pensieri lungo un percorso musicale che partirà dagli anni ’70 per arrivare ad oggi, pescando nel meglio del repertorio internazionale: dagli Eagles a Bob Marley, Dai Dik Dik a Modugno, da Dalla a Sting.
Anche quest’anno la serata ha scopo benefico: il progetto scelto da Totem è promosso dall’Associazione onlus Vigilfuoco Magenta e prevede la raccolta fondi per l’acquisto di un nuovo mezzo di intervento per la sezione magentina dei Vigili del Fuoco.
L’ingresso è libero con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti.

Per informazioni:
Teatro Lirico tel. 02.97003255
www.totemagenta.org
facebook: Totem La Tribù delle Arti
twitter: TOTEM Magenta

Il Teatro Lirico ospita il quintetto Ludwig

by

Magenta 26 aprile – Il primo concerto da camera di questa stagione musicale, in calendario giovedì 30 aprile alle 21, avrà come protagonista il Quintetto Ludwing, giovane formazione d’archi nata in seno al Conservatorio di Milano e composta da due violini, Margherita Miramonti e Lucia Zanoni, una viola, Matteo Torresetti, un violoncello, Fabrizio Scilla, e un contrabbasso, Chiara Molent.

Il gruppo nasce nell’anno accademico 2013/14 quando il conservatorio meneghino indice una audizione per la selezione di un quintetto per la registrazione audio e video dei cinque concerti di Beethoven in collaborazione con la casa discografica Limen Music & Arts.

Gli strumentisti scelti, vincitori di numerosi premi nazionali e internazionali hanno formato, da allora, un quintetto stabile e si sono esibiti in manifestazioni per importanti società e in prestigiose sale da concerto.

Per la performance di giovedì 30 proporranno un programma giocato sul grande genio tedesco e, in particolare, due concerti per pianoforte e orchestra di grande bellezza che avranno come protagonisti al piano il giovanissimo Guido Orsi Coppin, di soli 13 anni, e il giovane e già affermato pianista Francesco Granata. Coppin e Granata sono stati scelti dopo una difficile audizione finalizzata a individuare i cinque pianisti che avrebbero registrato i cinque concerti di Beethoven per piano e quintetto d’archi su un DVD, sempre di Limen Music & Arts.