Laura Borlenghi

Website URL:

L’integrale dei 6 concerti Brandeburghesi di Bach al Lirico di Magenta
Sabato 7 maggio ore 21

Una imperdibile occasione per ascoltare integralmente i celeberrimi Concerti Brandeburghesi di Johann Sebastian Bach interpretati dalle due orchestre in residenza “Antonio Vivaldi” e “Città di Magenta” dirette da Lorenzo Passerini.

I sei concerti, composti da Bach per il margravio di Brandeburgo, da cui è poi derivata la denominazione di brandeburghesi, sono tra le partiture più note del grande compositore tedesco. Ognuno presenta un organico strumentale diverso e i movimenti di cui sono composti sono sempre contrastanti tra loro per garantire una varietà formale, compositiva e strumentale che ancora oggi entusiasma gli ascoltatori.

I Concerti rappresentano un unicum nel panorama musicale internazionale e imprimono alla musica e in chi l’ascolta un senso di gioia, di armonia, di amore per la natura. Nello stesso tempo si avverte la profondità del messaggio, la sua spiritualità, il mistero del rapporto fra Dio e gli uomini.
“Poter ascoltare integralmente i sei concerti Brandeburghesi è un momento di piacere unico che siamo lieti di offrire al nostro pubblico - dice Antonella Piras, presidente di Totem -. Proprio come avveniva nella corte di Köthen per la quale Bach componeva, anche noi oggi possiamo godere appieno di questo lussuoso dono, ancor più prezioso perché offerto nella sua rara esecuzione integrale e perché eseguito rigorosamente in piedi alla moda barocca, dai nostri giovani e talentuosi musicisti”.
Biglietti: Platea 18€, galleria 12€ e ridotto under 26 anni 10€
Per acquisti online: https://www.vivaticket.com/it/biglietto/maratona-bach/174015


MARATONA BACH
Orchestre in Residenza
Orchestra Antonio Vivaldi
Orchestra “Città di Magenta”
Lorenzo Passerini direttore

Johann Sebastian Bach (1685-1750)
I SEI CONCERTI BRANDEBURGHESI

PRIMA PARTE
Concerto brandeburghese n. 1 in fa maggiore (BWV 1046) (1721)
Allegro
Adagio
Allegro
Menuetto -Trio I - Polacca - Trio II

Solisti:
oboe primo, Lorenzo Alessandrini
oboe secondo, Luca Tognon
oboe terzo, Marco Ambrosini
fagotto, Carlo Alberto Meluso
corno primo, Vittorio Schiavone
corno secondo, Lara Eccher
violino, Marcello Miramonti


Concerto brandeburghese n. 6 in si bemolle maggiore (BWV 1051)
[Allegro]
Adagio ma non tanto
Allegro

Solisti:
viola prima, Marco Venturi
viola seconda, Costanza Negroni
violoncello, Enrico Graziani
prima viola da gamba (violoncello), Chiara Torselli
seconda viola da gamba (violoncello), Claudia Stercal
contrabbasso, Piermario Murelli
clavicembalo, Marco Cadar

Concerto brandeburghese n. 4 in sol maggiore (BWV 1049)
Allegro
Andante
Presto

Solisti:
flauto primo, Davide Lantrua
flauto secondo, Michela Podera
violino, Marcello Miramonti

SECONDA PARTE

Concerto brandeburghese n. 2 in fa maggiore (BWV 1047)
[Allegro]
Andante
Allegro assai

Solisti:
flauto, Davide Lantrua
oboe, Lorenzo Alessandrini
tromba, Alex Elia
violino, Simona Cappabian


Concerto brandeburghese n. 3 in sol maggiore (BWV 1048)
Allegro
Adagio
Allegro

Solisti:
violino primo, Simona Cappabianca
violino secondo, Emanuele Simonelli
violino terzo, Marcello Miramonti
viola prima, Marco Venturi
viola seconda, Costanza Negroni
viola terza, Cecilia Aliffi
violoncello primo, Enrico Graziani
violoncello secondo, Chiara Torselli
violoncello terzo, Claudia Stercal
contrabbasso, Piermario Murelli
clavicembalo, Marco Cadario


Concerto brandeburghese n. 5 in re maggiore (BWV 1050)
Allegro
Affettuoso
Allegro

Solisti:
flauto, Davide Lantrua
violino, Marcello Miramonti
clavicembalo, Marco Cadario


L’ORCHESTRA
Violini
Marcello Miramonti, Simona Cappabianca^, Emanuele Simonelli^,
Elisa Scanziani*, Ruben Giuliani, Davide Scognamiglio, Colomba Betti, Mara Paolucci
Viole
Marco Venturi^, Costanza Negroni, Cecilia Aliffi
Violoncelli
Enrico Graziani^, Chiara Torselli, Claudia Stercal
Contrabbasso
Piermario Murelli^
Flauti
Davide Lantrua, Giulia Lozza
Oboi
Lorenzo Alessandrini, Luca Tognon, Marco Ambrosini
Fagotto
Carlo Alberto Meluso
Corni
Vittorio Schiavone, Stefano Fraccia
Tromba
Alex Elia
Clavicembalo
Marco Cadario

* violino di spalla
^ prima parte

Read more...

Mercoledì 13 aprile ore 21 – Teatro Lirico Magenta

Il prossimo concerto della Stagione Musicale 2022 propone al pubblico una maestosa formazione orchestrale, composta dell’Orchestra Antonio Vivaldi e dall’Orchestra “Città di Magenta”, e un programma di grandissimo fascino tra grandi autori del passato e giovanissimi compositori del nostro tempo.

Alla direzione il maestro Lorenzo Passerini e alla sedia di primo violino Marcello Miramonti, musicista magentino che proprio sul palco del Teatro Lirico ha vissuto i suoi primissimi debutti in orchestra.
Fulcro del concerto sono le storie favolose della raccolta le “Mille e una notte” con l’esecuzione della suite sinfonica in quattro parti Sheherazade di Nikolay Rimsky-Korsakov, che saprà mettere in moto la fantasia degli ascoltatori e trasportarli in atmosfere fiabesche.
A introdurre la magia di quest’opera sarà Red Fireworks, un brano inedito, in prima esecuzione mondiale, del giovane promettente compositore valtellinese Piergiorgio Ratti, classe 1991.
Il programma propone poi la poco conosciuta ma coinvolgente Ouverture op 36 da “La grande Pasqua russa”, sempre di Rimsky-Korsakov, ed infine “La grande porta di Kiev”, tratto dal lavoro “Quadri di un’esposizione” di Modest Mussorgskij nella coloratissima versione orchestrale di Maurice Ravel del 1929.
Biglietti: platea 18 euro, galleria 12 euro, ridotto (under 26) 10 euro
Info e prevendita: Teatro Lirico via Cavallari, 2 Magenta. Tel 0297003255
Biglietteria: Martedì-Giovedi: 10-12 e 17-19; Sabato 10-12.

Programma:
Piergiorgio Ratti (1991)
Red Fireworks

Nikolay Rimsky-Korsakov (1844 - 1908)
Sheherazade, suite sinfonica, op 35 da le "Mille e una notte" (1888)

Nikolay Rimsky-Korsakov (1844 - 1908)
La grande Pasqua russa, Ouverture op 36 (1888)

Modest Musorgskij (1839 - 1881)
La grande porta di Kiev (da “Quadri di un’esposizione”)

Marcello Miramonti violino
Lorenzo Passerini direttore

#orchestreinresidenza #orchestraantoniovivaldi #orchestracittadimagenta #teatroliricomagenta #totemlatribùdellearti

Read more...

Venerdi 18 marzo ore 21 – Teatro Lirico Magenta
Un quintetto vocale di quattro tenori e un basso con accompagnamento di pianoforte: sono gli Italian Harmonists, originale formazione di voci del Teatro alla Scala che canta arie d’opera e melodie degli anni d’oro della radio. Hanno vinto diversi premi per l’originalità della loro proposta musicale. Si sono esibiti in numerosi teatri ed eventi televisivi riscontrando un grande consenso. Hanno realizzato tre incisioni musicali per proporre il loro repertorio che conta oltre cento brani e spazia su tre secoli di musica.
Sono nati ispirandosi a una formazione berlinese negli anni ’30 del secolo scorso, i Comedian Harmonists, di cui inizialmente hanno ripreso il repertorio originale per poi aprirsi ad altri ambiti come le canzoni italiane tra gli anni ’30 e ’50, gli anni d’oro della radio. Più recentemente hanno messo a punto un programma più “concertistico”, che propone noti brani di musica classica in arrangiamenti storici oppure originali.
Ascoltare le loro voci e la bravura del pianista Jader Costa, che è anche arrangiatore dei bravi proposti e musicista di indiscutibili capacità, sarà un piacere per tutti. Vi aspettiamo!

Biglietti: platea 18 euro, galleria 12 euro, ridotto (under 26) 10 euro
Info e prevendita: Teatro Lirico via Cavallari, 2 Magenta. Tel 0297003255
Biglietteria: Martedì-Giovedi: 10-12 e 17-19; Sabato 10-12.

#italianharmonists #teatroliricomagenta #totemlatribùdellearti

Read more...

DOMENICA 27 FEBBRAIO ORE 16
Il Carnevale più allegro è a Teatro, tra tanti animali

Un pomposo leone, un maestoso elefante, e poi lente tartarughe, canguri, galline e galli, asini, pesci, cucù e altri animali: una grande, colorata fantasia zoologica in un concerto divertente, adatto alle famiglie e da ascoltare rigorosamente in maschera.

Un appuntamento pomeridiano per grandi e piccoli che apre la settimana del Carnevale in allegria. La musica della famosa opera buffa Il Carnevale degli Animali di Camille Saint-Saëns, resa ancor più divertente dai testi di Antonella Piras e dall’animazione del vulcanico Lorenzo De Ciechi, con gli effetti di visual graphics curati da Fulvio Marino.

14 brani per 14 animali, di cui vengono sottolineati gli aspetti caratteristici in modo satirico e umoristico per il divertimento del pubblico, coinvolto per giocare a riconoscere di quale animale si tratti. Non solo con musiche di Saint-Saëns ma anche di Mozart, Rimiskij-Korsakov e Rossini.

La direzione è affidata al Maestro Andrea Raffanini. Sul palco i musicisti di due orchestre: Antonio Vivaldi e “Città di Magenta” e le cantanti liriche Dorela Cela e Teodora Droznik-Popovic.

“Per il Carnevale in Musica 2022 proponiamo una versione arricchita e rinnovata di una nostra produzione originale, da sempre pensata per avvicinare i ragazzi in modo leggero e divertente alla grande musica classica. La nuova collaborazione con l’Orchestra Vivaldi, nell’ambito del progetto Orchestre in Residenza – sottolinea con soddisfazione Antonella Piras Presidente di Totem - ci permette con piacere di rappresentare lo spettacolo anche a Morbegno il 22 febbraio, mardi gras, per i ragazzi delle scuole cittadine”.


DOMENICA 27 FEBBRAIO ORE 16

IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI
di Camille Saint-Saëns
Grande fantasia zoologica per due pianoforti

Orchestre in Residenza - Orchestra Antonio Vivaldi - Orchestra “Città di Magenta”
Andrea Raffanini direttore
Con Dorela Cela e Teodora Droznik-Popovic
Testi di Antonella Piras
Visual grafico di Fulvio Marino
Animazione di Lorenzo De Ciechi
Produzione Totem

Biglietti: Intero unico 10 euro ridotto (under 14) 5 euro
Info e prevendita: Teatro Lirico via Cavallari, 2 Magenta. Tel 0297003255
Biglietteria: Martedì-Giovedi: 10-12 e 17-19; Sabato 10-12.

Read more...

“Come direzione artistica, abbiamo elaborato un cartellone di grande spessore che offrirà al pubblico il piacere di tornare in teatro”, ha detto Antonella Piras, presidente di Totem

La grande musica torna al Teatro Lirico di Magenta con la Stagione Musicale 2022. La rassegna prende il via sabato 29 gennaio e accompagnerà la Città fino alla prossima primavera.
“Dopo la 'Stagione autunnale', che ha riscosso un grandissimo successo, presentiamo la Stagione musicale 2022 grazie alla sempre proficua collaborazione con 'Totem, la tribù delle arti' – ha annunciato il Sindaco di Magenta, Chiara Calati, spiegando che – La Stagione si aprirà con lo straordinario concerto 'Musica Virtuosa' con il violoncellista Enrico Bronzi, fra i più eminenti interpreti dello strumento che si alternerà tra violoncello e podio. Domenica 27 febbraio, invece, si apre la settimana di Carnevale con un concerto adatto alle famiglie e da ascoltare rigorosamente in maschera: “Il carnevale degli animali”, un’opera buffa e irriverente, composta proprio per la festività. Il 18 marzo è il turno di Italian Harmonists, uno strepitoso quintetto di voci maschili del Teatro alla Scala, che da più di dieci anni propone un progetto musicale unico in Italia e con un repertorio che spazia dalle canzoni degli anni '30 e '50 fino a brani tratti dal repertorio lirico e sinfonico – Ha aggiunto il Sindaco Calati sottolineando come – Il livello artistico della Stagione musicale è davvero eccezionale ed è un onore poter ospitare questi artisti sul palco del Teatro Lirico. Ma non finisce qui, il 23 aprile è in calendario 'Mille e una notte', un maestoso programma per vivere tutto lo stupore e l’emozione della musica di Rimsky Korsakov. L'ultimo appuntamento è per sabato 7 maggio con 'Maratona Bach' che rappresenta un’occasione unica poter assistere all’esecuzione integrale dei sei Concerti Brandeburghesi che, data la difficoltà tecnica, sono raramente presenti nelle rassegne concertistiche. Ancora una volta Magenta si conferma 'Città della musica' proponendo una Stagione di altissimo livello, con concerti imperdibili e, soprattutto, accessibili perché questa rassegna e questi momenti di grande cultura musicale appartengono a tutti magentini”, ha concluso il Sindaco Calati.
“Quest’anno, come direzione artistica, abbiamo elaborato un cartellone di grande spessore che offrirà al pubblico il piacere di tornare in teatro - ha detto Antonella Piras, presidente di Totem. Spaziamo da grandi autori come Cajkovskij, Schumann e Rimsky-Korsakov fino all’imperdibile opportunità di ascoltare integralmente i sei Concerti Brandeburghesi di Bach. Ospiteremo solisti virtuosi accompagnati dall’Orchestra Città di Magenta e dall’Orchestra Antonio Vivaldi, che da alcuni anni collabora stabilmente con la noi, e uno strepitoso quintetto di voci maschili del Teatro alla Scala che sarà una grande scoperta per il nostro pubblico. Abbiamo naturalmente pensato anche ai piccoli e ai ragazzi con l’opera buffa del Carnevale degli animali, una delle più apprezzate nel repertorio della produzione Totem, replicata sempre con grande successo. Infine, per rendere più agevole la scelta di partecipare ad ogni spettacolo, nell’incertezza del prolungarsi dello stato di emergenza Covid-19, ci siamo orientati su una proposta di vendita in forma di singolo biglietto per ogni spettacolo e non del classico abbonamento. Aspettiamo tutti in teatro in sicurezza per un nuovo “la” alla stagione musicale”.

Informazioni e biglietti

I biglietti per tutti i concerti, tranne Il carnevale degli animali, hanno un costo di 18 euro per la platea e di 12 euro per la galleria mentre per il ridotto (giovani under 26 anni) di 10 euro. Per “Il carnevale degli animali” il biglietto unico intero ha un costo di 10 euro, il ridotto (fino ai 14 anni) di 5 euro.
I biglietti sono acquistabili presso il Teatro Lirico di Magenta, in via Cavallari 2, il martedì e il giovedì dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, il sabato dalle 10 alle 12.
È possibile acquistare i biglietti anche presso l'ufficio Teatro dei Navigli, all'ex Convento dell’Annunciata - Abbiategrasso, Via Pontida - Dal martedì al sabato dalle 15 alle 19.
Inoltre tutti i biglietti sono acquistabili online sul portale www.vivaticket.it

Il programma della stagione

SABATO 29 GENNAIO ORE 21
MUSICA VIRTUOSA
Orchestre in Residenza - Orchestra Antonio Vivaldi - Orchestra “Città di Magenta”
Giorgio Federico Ghedini (1892-1965)
Musica concertante per violoncello e archi (1962)
Petr Ilic Cajkovskij (1840-1893)
Variazioni su un tema rococò per violoncello e orchestra, op. 33 (1876)
Robert Schumann (1810 - 1856)
Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore per orchestra "Renana", op. 97
Enrico Bronzi violoncello solista e direttore
Il violoncellista parmigiano Enrico Bronzi è fra i più eminenti interpreti dello strumento oggi in attività sulla scena internazionale, componente e fondatore del rinomato Trio di Parma, personaggio eclettico e dai molteplici ruoli: solista, camerista, didatta, direttore artistico e direttore. La Stagione si aprirà con uno straordinario concerto che vede il musicista parmense alternarsi tra violoncello e podio.

DOMENICA 27 FEBBRAIO ORE 16
CARNEVALE IN MUSICA
Orchestre in Residenza - Orchestra Antonio Vivaldi - Orchestra “Città di Magenta”
IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI
di Camille Saint-Saëns
Grande fantasia zoologica per due pianoforti
Testi di Antonella Piras
Andrea Raffanini direttore
Il carnevale degli animali è un’opera buffa e irriverente, composta per le festività d’un mardì gras da celebrare con gli amici e scritta per due pianoforti e una piccola orchestra. Tale “fantasia zoologica” colpisce immediatamente per la brillantezza della scrittura, pregna di verve e humour. Il carnevale degli animali è composto da 14 brani, ognuno dei quali si riferisce a un animale. Un’occasione per aprire la settimana di Carnevale con un concerto divertente, adatto alle famiglie e da ascoltare rigorosamente in maschera.

VENERDÌ 18 MARZO ORE 21
CLASSICHEGGIANDO
ITALIAN HARMONISTS - Le voci della Scala
ANDREA SEMERARO - Tenore SANDRO CHIRI - Basso
GIORGIO TIBONI - Tenore LUCA DI GIOIA - Tenore
MICHELE MAURO - Tenore JADER COSTA - Pianoforte
Italian Harmonists formano uno strepitoso quintetto di voci maschili del Teatro alla Scala armonizzate, accompagnate da un pianoforte. Si ispirano ai “Comedian Harmonists”, gruppo vocale che negli anni '30 ebbe folgorante ma breve carriera internazionale a causa delle leggi razziali. Propongono da più di dieci anni un progetto musicale unico in Italia. Il loro repertorio spazia dalle canzoni che, a cavallo tra i '30 e i '50, hanno reso memorabili “gli anni della radio”, a brani tratti dal repertorio lirico/sinfonico, eseguiti sempre con l'ausilio delle sole voci e del pianoforte. I grandi autori classici, romantici e moderni come Rossini, Schubert, Schumann, Verdi, Brahms e Puccini trovano oggi posto nel nuovo “Classicheggiando”, che conta già diverse repliche in Italia e all’estero.

MERCOLEDÌ 13 APRILE ORE 21
MILLE E UNA NOTTE
Orchestre in Residenza - Orchestra Antonio Vivaldi - Orchestra “Città di Magenta”
Nikolay Rimsky-Korsakov (1844 - 1908)
Sheherazade, suite sinfonica, op 35 da le "Mille e una notte" (1888)
Nikolay Rimsky-Korsakov (1844 - 1908)
La grande Pasqua russa, Ouverture op 36 (1888)
Lorenzo Passerini direttore
Una maestosa orchestra per un maestoso programma per vivere tutto lo stupore e l’emozione della musica di RimskyKorsakov. Delle favolose storie raccontate nelle Mille e una notte, l'antica raccolta araba divenuta famosa in Occidente ai primi del Settecento, Rimskij si serve liberamente, limitandosi ad assegnare un titolo a ciascuna delle quattro parti di cui è composta la suite sinfonica, in modo da mettere in moto la fantasia dell'ascoltatore. E l’ascoltatore non potrà non farsi trascinare dalle meravigliose immagini fiabesche evocate dalla musica. Apprezzabile sarà anche la poco conosciuta, ma coinvolgente e commovente Oveurture del “giorno splendente” proposta nella seconda parte.

SABATO 7 MAGGIO ORE 21
MARATONA BACH
Orchestre in Residenza - Orchestra Antonio Vivaldi - Orchestra “Città di Magenta”
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
I 6 Concerti Brandeburghesi
n. 1 in fa maggiore, BWV 1046 n. 2 in fa maggiore, BWV 1047
n. 3 in sol maggiore, BWV 1048 n. 4 in sol maggiore, BWV 1049
n. 5 in re maggiore, BWV 1050 n. 6 in si bemolle maggiore, BWV 105
Lorenzo Passerini direttore
Maratona Bach rappresenta un’occasione imperdibile poter assistere all’esecuzione integrale dei sei Concerti Brandeburghesi che, data la difficoltà tecnica e la varietà di strumenti solisti impegnati, sono raramente presenti nelle rassegne concertistiche. Furono composti da Johann Sebastian Bach quando ricopriva il ruolo di Kappelmeister (Maestro di Cappella) presso la corte di Köthen, uno dei gradi più elevati a cui un musicista e compositore dell’epoca barocca potesse aspirare, e da lui dedicati al Margravio Christian Ludwig di Brandeburgo il 24 marzo 1721. Nel complesso, sono sei concerti ognuno dei quali presenta un organico strumentale diverso, confermando una volta di più la mirabile creatività del grande compositore tedesco e rappresentano un capolavoro assoluto della storia della musica.

Read more...